Come realizzare installazioni interattive? Partiamo da OSC (Open Sound Control)

Ogni volta che devo progettare un’installazione interattiva, sia per studio, che per un cliente/progetto, vado a ripassare i progetti precedenti in cerca di soluzioni e punti di partenza. Ogni volta parto da OSC.

OSC per me è un “must” in ogni progetto interattivo. Lo considero spesso come la prima opzione.

Open Sound Control è un protocollo di rete (TCP/UDP) per lo scambio di messaggi in tempo reale, pensato per installazioni musicali ed interattive. È l’evoluzione del MIDI e del DMX, con i quali si interfaccia pienamente.

A cosa serve OSC (Open Sound Control)?

Serve a creare un canale di comunicazione tra diverse applicazioni, sensori e interfacce di controllo. Ad esempio: se voglio cambiare il colore di un faro LED multicolore, controllando uno slider sul mio iPad, OSC è probabilmente uno strumento indispensabile per farlo. OSC permette al mio iPad di controllare via WiFi un software che regola il colore del faro LED.

Immaginate ora, sempre dal vostro iPad, di voler muovere un braccio robotico, mosso da un controller Arduino; oppure accendere e spegnere le luci di una stanza (domotica), oppure ancora di suonare uno strumento/sintetizzatore analogico via MIDI.

OSC è una piattaforma di scambio informazioni, facile da usare e ampiamente integrata da numerosi software.

Come si utilizza OSC in un progetto interattivo?

Innanzitutto OSC è un protocollo di scambio messaggi: quindi sicuramente avremo bisogno di un dialogo tra due “attori”. Prendiamo il seguente esempio: “Voglio avviare e fermare un video ogni volta che premo un pulsante sul mio iPad“.

Avremo bisogno di un iPad (o iPhone, o Android) e di un applicazione con un “pulsante”. Vi consiglio Little OSC per iniziare:

Questa semplice App ci offrirà la possibilità di inviare un segnale On/Off a chi starà “in ascolto”. OSC come anticipato è un protocollo di rete TCP/UDP IP, quindi “parla” sulla rete locale alla quale siamo connessi. Non viaggia nativamente via internet, ma solo sulla rete locale.

Inserendo l’IP del destinatario, potremo inviare messaggi specificatamente al nostro ascoltatore. Il nostro destinatario è probabilmente un Computer, sul quale vogliamo riprodurre il video ogni volta che premiamo un pulsante sull’iPad. 

Ora avremo bisogno di un software sul nostro computer, capace di ascoltare e comprendere il messaggio inviato dall’iPad. Consiglio qualche software gratuito:

In questo esempio utilizzerò OSCulator, applicazione commerciale per Mac, ma disponibile anche in versione di prova (con funzionalità limitate).

OSCulator ascolta i messaggi OSC provenienti dall’iPad (e indirizzati al computer che esegue Osculator). Il grande vantaggio di questo software è che permette in pochi click di convertire un messaggio OSC in un messaggio “comune” come un pulsante della tastiera, un click del mouse, una combinazione di tasti, etc.

Possiamo quindi aprire VLC per riprodurre un Video, e associare al pulsante OSC dell’iPad il tasto “spazio” della tastiera, che su VLC controlla Play/Pausa del video.

Ecco un esempio del risultato:

Tutto qui? Cosa altro posso fare con OSC?

Questo esempio è solo la punta dell’iceberg. Molti software permettono di interfacciarsi tramite OSC e creare dei veri e propri pannelli di controllo interattivi, customizzati, programmabili e automatici. Qualche esempio:

LEMUR

TOUCH OSC

Per finire vi consiglio di approfondire anche il progetto TUIO (a cui voglio dedicare un articolo/tutorial specifico): https://www.tuio.org

TUIO è un protocollo basato su OSC che permette di simulare un interfaccia Multi-Touch per creare installazioni interattive touch, touchless e creare nuovi modi per interagire con i contenuti digitali. Super interessante!

Spero di avervi dato qualche spunto per qualche progetto creativo! Se sì, raccontatemelo. A presto!

Massimiliano

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.